Realizzato da Intesa Sanpaolo

Vox Imago

LA COLLANA

LA COLLANA

Dal 2004, con cadenza annuale, «Vox Imago» presenta un titolo significativo del repertorio operistico, indagandone gli aspetti musicali, letterari, storici, sociali, culturali e politici.

La collana si propone di stimolare, favorire e diffondere la conoscenza del melodramma ricorrendo alle risorse multimediali che le moderne tecnologie mettono a disposizione. Spiegare un prodotto multimediale come l’opera attraverso la multimedialità è dunque lo scopo del progetto. Il suono, la parola (Vox) e l’immagine (Imago) ci avvicinano a un universo solo in apparenza lontano.


Edizione digitale
Documentario

2021

Strauss - Salome

La diciottesima edizione di «Vox Imago» è dedicata alla prima produzione del Teatro alla Scala dopo la chiusura dovuta alla pandemia. Con Salome la collana presenta per la prima volta un’opera di Richard Strauss, proponendo il lavoro teatrale che ne sancì il successo internazionale. Rappresentata a Dresda nel 1905, Salome si impose come uno dei titoli più significativi del secolo appena iniziato per la partitura raffinatissima e per il soggetto, derivato da una pièce in francese di Oscar Wilde.

Edizione digitale
Documentario

2020

Puccini - Tosca

Giunta alla diciassettesima edizione, la collana multimediale «Vox Imago» si occupa per la seconda volta di Giacomo Puccini. Dopo aver affrontato l’inizio della sua carriera con Manon Lescaut, ci si sofferma qui su Tosca, opera della piena maturità, che nel catalogo del musicista segue La bohème. A quel punto Puccini è ritenuto il massimo rappresentante dell’operismo italiano, tant’è che i suoi lavori circolano diffusamente e in tempi rapidi.

Edizione digitale
Documentario

2019

Donizetti - Don Pasquale

Giunta alla sua sedicesima edizione, la collana multimediale «Vox Imago» affronta per la seconda volta un’opera di Gaetano Donizetti: Don Pasquale. Se l’edizione 2008 aveva approfondito il dramma storico Maria Stuarda, l’edizione 2019 cambia registro e affronta una commedia o meglio, come si legge sul frontespizio del libretto della prima parigina, un dramma buffo.

COME ACCEDERE ALLE EDIZIONI